Archive for luglio, 2012

20 luglio 2012

Ma che brutto suono, signorina Dego

All’Auditorium di Milano, concerto diretto da Jader Bignamini. Ho già scritto sull’involuzione dell’orchestra, che sente la lontananza di Riccardo Chailly. Gli archi sono imprecisi e sciatti. Un po’ meglio, a sorpresa, i fiati. Ottoni e percussioni come te li aspetti in un’orchestra italiana, e non è un complimento. Maestro in trance…viene da dire: agonistica. Questo per Rossini e Respighi. Una noia mortale.

Per Paganini, c’è Francesca Dego. Che sia una virtuosa, è indubbio. Ha in mano un Guarneri piuttosto piccolo, con un cantino assai bello. Questo per dire che, quanto a strumento, non può lamentarsi. Ma il suono che ne cava non va bene. Difetti sensibili di intonazione, lungo tutto il Concerto n.1  e due bis, pure paganiniani. Quello che mi disturba, però, è l’incapacità di generare volume, e quindi di agire sulla dinamica. Sarà che uno ha nell’orecchio Heifetz, Stern e Milstein.

Paragoni ingenerosi. Ma il pubblico è entusiasta. E’ giovane, bella, bionda e lecchese.

Annunci
8 luglio 2012

Non mi piacciono, e basta.

Sì, è il papa precedente. E allora?

7 luglio 2012

Non ci vado e non mi piacciono

Pare che il sig.Clooney, insieme ai suoi commensali, sia rimasto intossicato a seguito di una cena in un  ristorante di Cernobbio. In fondo se lo merita. La ristorazione della zona era già a livello infimo prima che arrivasse Clooney, e ciò a ragione della massa di turisti domenicali. Con Clooney sono arrivati anche gli americani, e così anche i ristoranti di maggiori pretese hanno peggiorato la qualità.

Sono un frequentatore assiduo della zona, ma da molti anni non mi fermo nei ristoranti. Non ci vado e non mi piacciono.