Phastidio. Nome ben scelto

Lui prova fastidio per quelli che hanno passato la vita a somatizzare e denunciare l’imbastardimento della sinistra e il suo asservimento ai “padroni”. Tutto l’articolo è un prendersela con il populismo di Conte che fa presa sui poveracci.

Nessuno potrà mai accusarmi di essere un bimbo di Conte, però mi domando: se il PD fosse un po’ meno il partito delle attempate signore di buona famiglia, con un occhio ai Tabacci e ai signori di Davos, ci sarebbe bisogno di aver paura dei voti dei poveracci?

Pubblicità

17 commenti to “Phastidio. Nome ben scelto”

  1. la tua domanda denota chiaramente che sei filorusso, in pectore filocinese e chissà che altro ancora
    se non si va a votare o si vota a destra è perché siamo analfabeti, non perché ci siamo rotti i coglioni di pagare il pane a 10mila lire il kilo e l’iva sul riscaldamento al 22%

    • Tu mi metti nella merda. Adesso il mio troll personale non mi lascerà più in pace. Incidentalmente, ce l’ha sia con me che con te. Quando ho scritto che Enrico Letta è il nipote meno dotato di Gianni, ne ha abilmente dedotto che io sono un fan dello zio, oltre che di Dell’Utri, Verdini e, naturalmente, il Berlusca. Deve averti in gran dispitto, perché ti ha accomunato alle mie presunte scelte.
      E’ una mia vecchia conoscenza, il cui percorso è stato: Teodoro Buontempo, Berlusconi (1994), Di Pietro, Ingroia, Grillo.

  2. ho ricevuto dal tuo troll questo, naturalmente non pubblico, solo per tua notizia:

    OT. Mi scusi di questo intervento. Siccome però presso Erasmo2 il titolare, pur citandomi e insultandomi di continuo, non mi consente di replicare, e siccome lei è l’unico soggetto coinvolto nel suo thread di ieri 16/9, in cui il tizio mi calunnia pesantemente, vorrei notificarle la replica che inutilmente ho provato a rivolgergli, cioè quanto segue. “Uno può avere le idee che vuole, ma onestà, correttezza e lealtà dovrebbero essere di default nell’indole di chiunque pretenda di poterle liberamente esprimere. Tu però, e questa non è certo una novità, onestà, correttezza e lealtà non sai nemmeno dove stanno di casa. Tu, almeno potenzialmente, sei addirittura peggio di Letta, Berlusconi, Dell’Utri, Verdini e il resto della cosca. Tu sei infinitamente superbo e cattivo dentro, e nei tuoi scritti, nelle tue parole, nei tuoi gesti c’è ben poco di umano, figurarsi le buone virtù. Ti compiango. PS. Io non ho affatto accomunato un pendaglio da forca del tuo calibro con Olympe, che conosco troppo poco per poterlo anche solo vagamente etichettare politicamente. E’ dal punto di vista meramente umano che forse (non posso esserne sicuro) ti assomiglia. Come a te, a lui basta poco, anche solo un pizzico di gregaria solidarietà, per sentirsi in diritto di insultare e deridere, e per esercitarlo il suo preteso diritto. Per intuire ciò, mi sono bastate poche sue frasi.”

    • Grazie. Lo aveva mandato anche a me, un secondo prima, e lo vedo adesso. Riguardo al fatto che non lo pubblico, mente, nel senso che gli ultimi due o tre li ho cassati, ma in precedenza ho pubblicato decine e decine di suoi interventi.
      Quanto ai suoi giudizi, puoi capire che gli sopravvivo. Suppongo anche tu.

  3. “Dovrebbero essere di default”. Gesù.

  4. Fastidio per fastidio.
    So che sei già abbonato ed avido lettore di Vatican News, perciò è ai tuoi ospiti che segnalo questa conferenza stampa del Santo Padre, sull’aereo come tutte le sue performances migliori. Specialmente alla fine, quando rifiuta di dire che in Cina non c’è la democrazia – è complicato!- e subito dopo scarica il cardinale Zen, che sta per essere processato: cazzi suoi, più o meno.
    Un vero faro spirituale.
    https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2022-09/papa-francesco-conferenza-stampa-volo-viaggio-kazakhstan-ucraina.html

  5. Bello anche il passaggio sull’Italia che si spopola. Più matrimoni? Meno aborti? No, più migranti.

    • Quando ho visto il filmato e la sua lunghezza, stavo chiudendo. Poi ho visto che c’è la trascrizione, che mi lascia sospettoso per la sua brevità, ma insomma l’ho letta. Dopo averla letta, mi confermo nella mia convinzione: ormai è come Biden, un pupazzo manovrato dalla quella particolare forma di deep state che alligna oltretevere. Non so quanto se lo tengono, visto che gli hanno fatto fare tutti i cardinali che gli servivano per gesuitizzare il prossimo conclave. Fossi stato in lui, avrei resistito alle pressioni per fare il concistoro, per ragioni di sopravvivenza. Adesso non credo che vivrà a lungo.

      • Io invece ho visto solo la trascrizione, e poiché non sempre quello che dice Ciccio Primero è comprensibile, mi chiedo se sia un problema di comunicazione, di cattiva traduzione o di trascrizione / sbobinamento: in che lingua erano domande e risposte? O il pensiero sbandante si traduce in linguaggio spesso in contromano?
        E ancora, vedendo le foto: ma perché diavolo usa il microfono, per parlare a persone sedute a un metro e mezzo? Qualcuno ha lasciato aperto il finestrino?

        • PS, e proprio all’inizio dell’intervista: ma San Pietroburgo è in Asia centrale, tu che te ne intendi?

        • Il finestrino di un aereo aperto è, per un argentino, altamente evocativo. Specie per un gesuita dei cui amichevoli rapporti con Videla si chiacchiera assai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: