Sentirsi esclusi

Screenshot (47)

Magari qualcuno ne andrebbe orgoglioso, ma io sono preoccupato. Vedo questa roba, e mi rendo immediatamente conto che:

  1. Non so chi sia Ilenia Lazzarin e, di conseguenza, Raul —- pardon, Raoul
  2. Non so chi sia Viola,
  3. Non so cosa sia Un Posto al Sole, a meno di ricorrere a riferimenti del Ventennio
  4. Posso solo augurarmi che si tratti di roba nuova.

Poi clicco, e ricevo la mazzata finale. Questa serie TV è alla 5millesima puntata, e esiste dal 1986, senza che io ne avessi notizia. Non posso neanche dare la colpa all’età che avanza.

 

11 commenti to “Sentirsi esclusi”

  1. Non oso immaginare la crisi esistenziale che dovrai attraversare quando scoprirai Sentieri, andato in onda dal 1952 al 2009. Ne vedevo qualche spezzone quando andavo al mare a Cattolica, che alle due del pomeriggio il mondo si doveva fermare perché c’era Sentieri. Che se poi perdevi qualche puntata non ti dovevi preoccupare perché il giorno dopo, o tre giorni dopo, o una settimana dopo, lei si sedeva, guardava il tramonto, e rievocava tutta la scena senza lasciarne fuori un dettaglio. Non avevano neanche bisogno di truccare gli attori da vecchi perché avevano tutto il tempo di invecchiare naturalmente.

    • Di Sentieri ho sentito parlare. Anche di Uccelli di rovo, nel quale mi dicono che uno degli uccelli appartenesse a un prete. Non ho però appurato se se lo sia danneggiato fra i rovi.

      • Ne ho visto recentemente una scena su youtube in un blog e mi sono chiesta una volta di più come facessero a considerare il prete uno strafigo (ne avevo visto le foto sui giornali). Quale fine abbia fatto l’uccello non lo so.

        • Oggi ero in un bosco, e per sbaglio ho preso in mano un ramo di spine. Non oso pensare cosa sarebbe successo se al posto della mano…
          Non lo auguro neanche a un prete.

        • E’ il castigo che tocca a chi fa pensieri peccaminosi e poi si eccita troppo. Se te ne stai tutto tranquillo è molto più difficile incorrere in incidenti.

  2. “Uccello di Rovo, quasi quasi ti provo”, diceva la monaca.
    Pensi che io non conosco neppure Instagram – so solo che è un “soscial”, e tanto mi basta per tenermene lontano.

  3. PS L’attore era lo stesso del Dr. Kildare, il primo mitico medical della storia della TV di quand’ero bambino, e non sapevo che il nome suona come “osa uccidere”. Figo? Mah, meno del Dr. Clooney, più dell’internista di ER.

  4. Fortunatamente, penso di avere una sorta di ciecità selettiva che mi salvaguarda da esperienze del genere, sui siti di notizie.
    Invece, non sfuggo al sentimento che posso assimilare alla sensazione di esclusione quando si tratta del La Settimana Enigmistica e al suo presentarmi in copertina, con frequenza crescente, personaggi evidentemente noti a molti ma non al sottoscritto.

  5. E la carognata è che il nomeecognome che attraversa tutto lo schema dovrebbe essere l’aiuto a risolvere tutto il resto, e invece dopo che hai risolto quasi tutto il resto e al cognome ti manca una sola lettera, ancora non hai idea di come si chiami e soprattutto chi diavolo sia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: