Quando il parroco ha ragione

thumbnail

Non so chi sia l’autore della scritta incisa nell’esterno di una chiesa di Legnano, e che qui riporto:

Talis civitas futura erit qualis fuerit adulescentulorum educatio

Tale sarà la società futura quale sarà stata oggi l’educazione dei giovani

Non so chi ne sia l’autore, e ignoro lo scopo perseguito dal prete che molti anni fa (a giudicare dallo stato della scritta) decise di farne il motto della parrocchia. Se ne conoscessi lo scopo, quasi certamente non concorderei.

Ma il punto è: non conosco migliore rappresentazione dello stato miserevole della società italiana, e delle sue cause. Oggi si parla assai di giovani tifosi protagonisti di atti di antisemitismo. Ma sono gli stessi che incontriamo ogni giorno per strada, evoluzione, neanche tanto lontana dal modello originario, dei giovani infelici di Pasolini.

I giovani che, negli anni ’70, Pasolini guardava con orrore sono diventati gli insegnanti che hanno creato i mostri attuali. E la massima latina che tanto piacque a un anonimo  parroco di Legnano diventa l’epitaffio di questa società, dove la scuola è affidata a una sindacalista che a scuola non ci è quasi andata, e che alla scuola guarda come a un immenso ufficio pubblico pieno di impiegati a cui gettare un tozzo di pane in cambio di un voto.

Pubblicità

One Comment to “Quando il parroco ha ragione”

  1. Chissà, magari non aveva nemmeno uno scopo in particolare; forse solo il gusto di un monito. Ad ogni modo davvero attuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: