La santità accelera

San Leone IX – 1054

San Gregorio VII – 1085

San Celestino V – 1296

San Pio V – 1572

San Pio X – 1914

San Giovanni XXIII – 1963

San Giovanni Paolo II – 2005

Qui sopra l’elenco dei papi dell’ultimo millennio che sono anche santi (a lato, la data della morte). Non molti, e solo quattro nei primi nove secoli. E’ consolante rilevare come la santità abbia fatto registrare un’accelerazione nel secolo XX. Questa considerazione è confermata dal numero di Beati, Venerabili  e Servi di Dio: si tratta di anticamere della santità, che riguardano Pio XII, Paolo VI, Giovanni Paolo I. Derelitti sono soltanto Benedetto XV e Pio XI.

Una percentuale del 75%, destinata a aumentare, visto che ci sono due pontefici viventi cui sarà difficile chiudere le porte del Paradiso.

Non possiamo che congratularci con il Sacro Collegio per le buone scelte. Ci pare però che una parte del merito debba anche andare a Vittorio Emanuele II, a Giovanni Lanza, al generale Raffaele Cadorna e a tutti quelli che contribuirono alla caduta del potere temporale. E’ difficile negare la correlazione fra la breccia di Porta Pia e il diffondersi di tanta e tale santità tra coloro che pervennero successivamente al massimo Soglio.

Annunci

13 commenti to “La santità accelera”

  1. Nell’ultimo libro che ho recensito c’è un capitolo dedicato alla fabbrica dei santi, che spiega molte cose.

  2. Speriamo di averlo santo presto.

  3. Chissà se l’esibizionismo porta alla santità. A leggere le Scritture, sembrerebbe di no.
    Matteo,6: 1State attenti a non fare il bene in pubblico per il desiderio di essere ammirati dalla gente; altrimenti non avrete nessuna ricompensa dal Padre vostro che è in cielo.2’Quando dai qualcosa ai poveri, non fare come gli ipocriti, non farlo sapere a tutti. Essi fanno così nelle sinagoghe e per le strade, perché cercano di essere lodati dalla gente. Ma io vi assicuro che questa è l’unica loro ricompensa. 3’Invece, quando fai l’elemosina, non farlo sapere a nessuno, neanche ai tuoi amici. 4La tua elemosina rimarrà segreta; ma Dio, tuo Padre, vede anche ciò che è nascosto, e ti ricompenserà.

    • E questo è un diretto derivato dall’ebraismo, secondo cui ci sono otto livelli di carità, e il più elevato è quello in cui tu non sai a chi va la tua carità e chi la riceve non sa da chi gli arriva, in modo che tu non possa inorgoglirti vedendo il risultato della tua carità, e non riceva la gratificazione della persona beneficata. Cioè, per dire, non ti metti a favor di telecamere a toccare lungamente occhi e orecchie di una bambina per esibire, oltretutto, un dono tutto da provare.
      E sì che lo studio dell’ebraico e dell’ebraismo è uno dei pilastri della formazione dei gesuiti.

  4. Non entro nel merito della santità, anche perché se ne era già parlato altrove, ma il titolo di Magno chi lo attribuisce? Perché mi sa che quello, al polacco, spetterebbe di diritto.

  5. ma il polacco non era “il Grande”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...