Addio, Corriere

Dopo le polemiche, ci si poteva aspettare un’intervista a Mons.Galantino. Vista la tradizione, e, soprattutto, il recente cambio di direzione, ci si poteva aspettare che l’intervista fosse in ginocchio.
Ma un articolo di una pagina, scritto dal prete medesimo, libero di fustigare senza contraddittorio i peccatori, questo è senza precedenti. Non so se succederà ancora, ma certo senza il mio contributo. Ho già disdetto la consegna giornaliera di questo foglio decaduto. Ricordo bene quando i detrattori usavano il facile gioco di parole con “serva” al posto do “sera”. Penso che, con qualche anno di ritardo, la battuta sia diventata seria.

Annunci

3 commenti to “Addio, Corriere”

  1. Le notizie si danno in ordine di importanza? bene, ecco il Corriere online di oggi, alle 9:20

    LA SVOLTA
    Omicidio in villa a Catania, confessa la moglie: «L’ho ucciso io dopo anni di sevizie»
    Arrestata dai carabinieri. Avrebbe inscenato rapina per uccidere il marito: «Non ce l’ho fatta più» di F. Cavallaro
    LA TRAGEDIA DEI MIGRANTI
    Austria, sono 70 i morti soffocati nel Tir
    Libia, si temono 200 vittime
    STORIE DI DISPERAZIONE
    Muri e assalto
    ai treni: l’estate drammatica
    dei migranti
    LA TESTIMONIANZA
    «Senza respiro nella cisterna
    la mia fuga dalla Siria»
    Il racconto del profugo Ahmed
    LA STORIA
    Spinge la nonna
    in carrozzina dall’Afghanistan alla Serbia
    La commovente storia di un giovane rifugiato in fuga verso l’Europa raccontata dalla Bbc
    LA SITUAZIONE IN ITALIA
    Le aziende che anticipano la legge
    Viaggi di nozze per le unioni civili
    LA LETTERA
    Papa Francesco scrive all’autrice dei libri gender: «Vai avanti»
    Le sue opere per bambini sono tra quelle censurate dal sindaco di Veneziadi Alice d’Este
    CAMPIDOGLIO SOTTO TUTELA
    Roma, superpoteri a Gabrielli:
    «Risanamento in 8 punti»

  2. Nel blog fogna non vi fila più nessuno, ormai date spazio solo ai vostri patetici cortigiani che contano meno del due di picche.

    Non parliamo poi di questo blog: brutta copia del mio e di quello di Malvino.
    Un blog né carne né pesce, insulso come lo è il suo autore; un blog gestito da un anonimo che non ha il coraggio di assumersi le proprie responsabilità: ricordo al titolare che il successo di Malvino non dipendeva solo dalle qualità personali di Luigi Castaldi, brillante scrittore, arguto e attento osservatore della realtà italiana nonché del mondo clericale.
    Malvino-Castaldi aveva successo perché si firmava sempre con il suo nome e cognome e non utilizzava come scudo il suo nickname trincerandosi dietro l’anonimato, ed era per questo che appariva credibile ai suoi lettori.

    La tua credibilità, invece, vale meno di zero, i lettori non si fidano di te e non ti tengono in alcuna considerazione: lo prova il commento che hai appena postato: chiaro esempio di frustrazione perché a nessuno interessa sapere come mai hai preso le distanze dal Corriere della Sera.

    • E’ evidente che lei è il mio modello, sig.Train. Ma mi dica: chi è il suo fornitore di sciarpini? Per quanto abbia cercato, non riesco a trovare questo articolo nei negozi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...