Yves Nat

Questo è per me il miglior interprete di Beethoven. Opinione, lo riconosco, non universalmente condivisa. Tuttavia, cambierei idea se sentissi uno staccato così cristallino da parte di qualcun altro. O un legato più naturale.

Annunci

6 commenti to “Yves Nat”

  1. Messa come sottofondo. Non sarà universalmente riconosciuto come il miglior interprete di Beethoven, però ci piace. Direi che può bastare.

    • Ma che sottofondo. Questa è l’op.106, mica ambient. Quando arrivi(*) all’Adagio Sostenuto (terzo movimento) ascolta i primi due accordi, che Ludovico Van aggiunse quando la partitura era già in stampa. Dobbiamo ringraziare l’ispirazione tardiva che indusse compulsivamente un Sordo a puntellare così una delle massime costruzioni della letteratura musicale. Ciò che segue è una specie di quieta ma intensa perorazione, come se ti volesse convincere che c’è del buono nella vita.
      C’è.
      (*) Volendo sacrilegamente saltare i primi due, basta mettere per due volte il cursore alla fine

  2. O.T. (in parte). Finalmente, su e-bay, ho trovato il libro di Rattalino, Il linguaggio della musica, che mi avevi consigliato! Così potrò cominciare ad apprezzare veramente la musica!

  3. Nella vendita era previsto; comunque, nel caso, approfitterò. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...