Non lo leggo e non mi piace

Allegato al Corriere di oggi c’è un estratto dal nuovo libro di Andrea de Carlo, “Cuore Primitivo”. Si suppone che l’estratto abbia la funzione di invogliare all’acquisto.
E’ la prima volta che approccio questo autore. Vediamo se le mie prevenzioni sono giustificate. Apro a caso:

Troppe domande per un mattino di luglio, ma le sue estati sono sempre state piene di domande, fin da quando riesce a ricordarsele: piene. Però adesso le gambe le stanno diventando irrequiete, la costringono a saltare in piedi. Sciacqua la tazza vuota nel lavello, va ad affacciarsi sulle scale. “Esco a fare due passi!”
Craig risponde qualcosa, ma dev’essere a faccia in giù sul cuscino, non si capisce cosa dica.
“Vado fuori e torno fra un po’!” Grida più forte: l’impazienza la sta travolgendo, non riesce più a stare ferma.
“Okay, okay” Craig sembra esasperato; forse stava dormendo. O pensando, come fa di solito appena sveglio…

Suppongo che possa bastare. Il giudizio sull’autore e sull’editore è severissimo. Ma è nulla al confronto del giudizio sui lettori (lettrici?).

Annunci

14 commenti to “Non lo leggo e non mi piace”

  1. L’estratto mi ha invogliato [a non leggerlo].

  2. Oggettivamente fa cagare, per chiamare le cose col loro nome, come sempre deve fare – più di chiunque altro – una prof di italiano.
    (Ma quella donna non starà un po’ esagerando con quelle quadre?)

  3. Sei cattivella anziché no!
    Non ti parlerò più [per almeno un’ora].

  4. @Barbara:
    Quesito per la prof di Italiano. Sosteneva Nanni Moretti – i suoi primi film erano sopportabili, Ecce Bombo perfino bello – che cagare sia dialettale / nordico, mentre in Italiano corretto sarebbe cacare (come “fica” e altro che mi sfugge). A me pare che la linea di demarcazione fra le due ortografie / ortofonie coincida quasi esattamente con la linea gotica. Che ne pensi?

    • Scusa, l’ho visto solo adesso. E inizio dicendo che il solo fatto che una cosa sia sostenuta da Moretti è motivo sufficiente per stabilire che è una mastodontica cagata (come attore ho passato mezza vita a ritenere Michele Placido in assoluto il peggior cane sulla scena mondiale; poi ho visto recitare Moretti e ho dovuto relegare Placido al secondo posto. E come regista sono dell’opinione che non abbia mai avuto niente da dire. E in più è deficiente). Venendo al merito, figa e cagare sono avvertiti come volgari e qualcuno ritiene che i termini diventino meno volgari modificandone grafia e suono. A mio avviso è una colossale stronzata: se non voglio essere volgare non dico neppure fica e cacare, dal momento che di alternative, per entrambi i termini, ne esistono a iosa. Se poi ci sia uno spartiacque geografico, come c’è per finocchio al nord/frocio al sud, sinceramente non saprei.

  5. Anghe a me Andrea De Garlo mi fa gacare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...