Se l’editore non si lascia intimidire

Libro prestato, libro perduto. Successe con “La Santa Società – L’Opus Dei in azione”, di Yvon Le Vaillant, libro del 1972 che non tornò.

Dopo tanti anni, mi è venuta voglia di riprenderlo in mano. Ce n’è una copia nelle biblioteche milanesi, e adesso è a casa mia in prestito. Leggo l’introduzione, di pugno dell’editore Sugar. Racconta della visita fatta a casa sua da due emissari dell’Opera, prima della pubblicazione. I due tizi lo invitano a usare “qualche delicatezza, se in qualche espressione particolarmente dura e non corrispondente alla verità ci sia la possibilità di dire: Be’ guarda, quasta frase effettivamente è stata tradotta male, forse è più giusto tradurre così”. Siccome la cosa si tinge vagamente di minaccia, l’editore non si lascia intimidire: “Questa evangelica organizzazione sa mostrare le unghie a chi non fa mostra di delicatezza nei suoi confronti; e allora, cosa di meglio che leggere questo libro per conoscere la Santa Società”.

Ammirevole rigore. Traduzione non addomesticata, dunque, per “La Santa Società”. Mi viene solo un piccolo dubbio. Vado a guardare il titolo originale: “Sainte Maffia: Le dossier de l’Opus Dei”.

Annunci

2 commenti to “Se l’editore non si lascia intimidire”

  1. Io non sarei così severa nei confronti della traduzione del titolo. E’ vero che mafia ha un impatto ben diverso da società e che un dossier non è il racconto di una serie di azioni, però è anche vero che la mafia è denominata anche l’onorata società, semplicemente società per gli amici, e che ti si promette di documentarti come si muove l’Opus Dei. E dunque direi, traduzione fedele no, però neanche addomesticata.

    • Penso che passare da Mafia a Società non sia un gradino piccolo. Non è possibile che la cosa non sia stata discussa fra traduttore e editore, e non è possibile non attribuirvi un significato prudenziale. E’ ben vero che gli stranieri spesso attribuiscono alla parola “mafia” un significato diverso da quello che ci attribuiamo noi: dato e non concesso che da noi ci sia un’unica percezione.
      Comunque il libro, che sto rileggendo, non fa sconti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...